Cerca
  • Valeria Gereschi

Devon Rex e Selkirk Rex: ogni riccio... un capriccio!

I gatti Rex, ovvero i gatti dal pelo riccioluto, accompagnano l’uomo da decine di anni. Alcuni come il Persiano dal manto riccio e il Rexed Maine Coon (Maine Wave) si sono estinti, mentre altri sono diventati razze affermate. A volte può sembrare complicato distinguere le diverse razze Rex, per cui si può pensare che debbano essere in qualche modo imparentate. In realtà, si tratta di razze completamente separate, originatesi in modo indipendente e caratterizzate da geni differenti che determinano il mantello riccio, i cosiddetti “geni Rex”.

Devon Rex dell'Allevamento Tatamoon

La mutazione del Devon Rex fu vista per la prima volta in un gatto randagio nel Devon negli anni '50; negli anni Sessanta, invece, Beryl Cox, che lavorava per la RSCPA (Royal Society for the Prevention of Cruelty to Animals), trovò un gatto selvatico con il pelo riccio in un campo dietro una miniera di stagno abbandonata a Buckfastleigh. Qualche tempo dopo, sul retro del suo giardino, scoprì che il gatto aveva avuto gattini con una gatta randagia e solo un gattino aveva il mantello riccio. Decise di tenere il gattino e lo chiamò Kirlee. Questo, venne impiegato per un programma di allevamento di Cornish Rex, ma i gattini che nacquero risultarono tutti a pelo liscio. Tuttavia, quando uno di questi venne incrociato con Kirlee, nacque un gattino riccio. I test mostrarono, infatti, che il gene del pelo riccio di Kirlee è un gene recessivo diverso da quello del Cornish Rex.

Devon Rex dell'Allevamento Tatamoon

l Selkirk, invece, è l'ultimo gatto ad unirsi alle razze Rex. Il successo di questo gatto è dovuto a Jeri Newman, allevatrice di Persiani di Livingston, nel Montana. Sempre interessata ai nuovi tipi di gatti, nel 1987 le venne affidata da una sua cliente una gattina insolitamente riccia. Newman chiamò la gattina Miss de Pesto, a causa del suo essere “assillante”, e in seguito la fece accoppiare con un maschio persiano, producendo una cucciolata di sei gattini, tre dei quali avevano bellissimi ricci. Newman introdusse quindi le qualità di British Shorthair, American Shorthair ed Exotic Shorthair nella linea di sangue del Selkirk; con l'aiuto di alcuni allevatori, Newman riuscì a ottenere il riconoscimento per il Selkirk Rex in quanto razza, nel 1990 dall'International Cat Association (TICA) e nel 1992 dalla Cat Fanciers Association (CFA).

Selkirk Rex

Sebbene il Selkirk Rex presenti una corporatura massiccia e un muso arrotondato, mentre il Devon ha una corporatura snella ed una testa triangolare e stretta, con grandi orecchie appuntite da elfo, l'elemento che contraddistingue maggiormente queste due razze è proprio il pelo. Nonostante siano entrambi riccioluti, il Selkirk Rex, a differenza del Devon, presenta un folto manto uniforme, con un aspetto simile alla lana di una pecora, senza che vi siano porzioni di corpo con peluria rada. Questa differenza è dettata dal fatto che il gene che determina il pelo ondulato risulta recessivo nel Devon Rex, mentre è dominante nel Selkirk Rex.


Selkirk Rex

Queste e tante altre curiosità ti aspettano al Festival dei Gatti!

Ti aspettiamo a Festival dei Gatti, il più grande evento dedicato al mondo dei gatti a 360°!
21/22 settembre 2019 a Villa Castelbarco, Vaprio d'Adda, Milano.

Al Festival dei Gatti potrai conoscere tantissime razze particolari e scoprire tutti i segreti su questi magnifici animali da compagnia. Tante aree tematiche, tutte a tema felino, conferenze, gatti di razza, gatti di strada e associazioni no-profit, gattili e artigiani che produconno fantastici gattini da collezione. Cosa aspetti? segna le date sulla tua agenda!


Visita il sito www.festivaldeigatti.com


23 visualizzazioni
Festival dei gatti
logo monge il petfood che parla chiaro_p
logo monge il petfood che parla chiaro_p
  • Facebook - Black Circle
  • Instagram - Black Circle
  • Twitter - Black Circle
© noctua srl  - p.iva 01605450335  www.noctua.it